Group

Action Academy garantisce la massima sicurezza dei propri allievi e insegnanti applicando il Protocollo di regolamentazione COVID-19
(ai sensi del D.P.C.M. 07 Agosto 2020 e s.m.i.)

Il corso Biennale di Recitazione prepara artisti completi insegnando loro ad essere pronti ad affrontare ogni stile recitativo.

L’allievo alla fine dei due anni accademici è in grado di interpretare un personaggio in modo veritiero, naturale e credibile attraverso l’apprendimento delle più famose tecniche di Recitazione come il metodo Strasberg, Maisner, Stanislavskij. Particolare attenzione viene dedicata all’improvvisazione, allo studio del personaggio, allo studio delle emozioni, con esercizi sensoriali e vibrazionali.

400 ore
1° Anno
400 ore
2° Anno
4 ore al giorno
DAL LUNEDI AL VENERDI
clap
Aperte le iscrizioni

Contattaci ora
per ricevere informazioni

Testimonianze Allievi

Frequentare questo corso è stata per me un’esperienza unica che mi ha arricchito molto! Ho scoperto lati di me che non conoscevo, un potenziale che non credevo di possedere ed oltre alla professionalità e al talento nell’insegnamento questo corso mi ha regalato la possibilità di conoscere persone meravigliose, vere.
Rossella Vitolo
In Action Academy sono presenti insegnanti di altissimo livello, con i quali ogni studente può relazionarsi facilmente. Più nello specifico, il corso di recitazione è un percorso di grandissima crescita personale e professionale al quale chiunque può partecipare, non soltanto chi sogna di recitare.
Matteo Camarca
Il corso di recitazione si è rivelato per me fondamentale sotto vari punti di vista. Mi ha indotto ad assumere maggior consapevolezza delle mia persona e delle mie qualità, mi ha aiutato a sconfiggere la timidezza e soprattutto mi ha incitato a mettermi in gioco cercando di dare il mio massimo.
Lorenzo Calvani

Docenti Corso

  • STEFANO GIOVANI
    STEFANO GIOVANI
    Costumista
  • GIUSEPPE MARCO
    GIUSEPPE MARCO
    Film
  • VALENTINA CALANDRIELLO
    VALENTINA CALANDRIELLO
    Combattimento Scenico
  • DANIELE FALLERI
    DANIELE FALLERI
    Recitazione
  • STEFANO RABBOLINI
    STEFANO RABBOLINI
    Casting
  • AGLAIA MORA
    AGLAIA MORA
    Recitazione - Acting in english
  • MARIA LETIZIA GORGA
    MARIA LETIZIA GORGA
    Dizione e Poetica
  • ELENA BIANCA
    ELENA BIANCA
    Doppiaggio
  • GIULIO VICINELLI
    GIULIO VICINELLI
    Storia del Cinema
  • FRANCESCA SANI
    FRANCESCA SANI
    Movimento scenico
  • ALBERTA IZZO
    ALBERTA IZZO
    Musical

1° Anno Materie

Recitazione 1 (Metodo Strasberg) – Docente: Daniele Falleri

L’insegnamento di Recitazione 1 di Action Academy è mirato ad affinare l’intensità comunicativa dello studente e a fornirgli strumenti concreti per gestire professionalmente la propria carica espressiva e poterla mettere a disposizione dei personaggi da interpretare.

La recitazione è fatta di creatività, estro, personalità, ma anche e soprattutto di disciplina, studio, conoscenza di se stessi e del proprio strumento creativo.

Partendo dall’impostazione base del metodo recitativo elaborato da Lee Strasberg presso l’Actor’s Studio, si intende sviluppare le potenzialità attoriali di ogni singolo allievo elevandone il livello qualitativo e rendendolo competitivo nel mondo dell’attuale mercato cinematografico e televisivo sia italiano che straniero.

L’insegnamento comprende un approfondimento della gestione delle dinamiche del set (sempre ed esclusivamente dal punto di vista dell’attore) e si propone di fornire agli studenti i necessari strumenti tecnici per affrontare professionalmente la recitazione davanti alla macchina da presa (acting on camera).

 

Recitazione 2 (Tecnica Meisner) – Docente: Aglaia Mora

L’insegnamento di Recitazione 2, appoggiandosi, tra gli altri, su una prima parte della progressione di esercizi della tecnica Meisner, insiste sullo sviluppare una qualità dell’attenzione che permette all’attore di essere presente momento per momento, reagendo a ciò che realmente accade, rispondendo autenticamente alle circostanze immaginarie nella scena. Nel corso delle lezioni si introduce il concetto di analisi del testo e di ciò che un “personaggio” vuole in una determinata scena, per poi interpretarla, in classe.

 

Dizione – Docente: Maria Letizia Gorga

Una buona conoscenza della propria voce è il primo passo verso una migliore comunicazione di sentimenti e storie da raccontare. Ognuno possiede una voce capace di esprimere l’intera gamma di emozioni, stati d’animo e pensieri che vengono traghettati dai personaggi che l’attore interpreta. Per questo è fondamentale correggere i difetti di pronuncia per rendere il proprio eloquio più fluido, sicuro e gradevole, modulando e potenziando la voce nella sua naturale timbrica e conoscendo le infinite possibilità tonali, ritmiche ed espressive che essa contiene. Le lezioni di Dizione prevedono oltre all’insegnamento delle regole della dizione per parlare correttamente l’italiano, anche l’uso consapevole della voce nella respirazione, nell’emissione vocale, nel controllo delle pause, dei volumi, delle tonalità, del ritmo e nella conoscenza dei risuonatori, nostri naturali amplificatori.

Le lezioni del primo anno sono dedicate alla dizione ed educazione della voce:

Conoscenza del proprio apparato fonatorio e sua gestione tecnica per una corretta e naturale emissione della voce; individuazione delle dislalie e correzione delle stesse con l’ausilio di tecniche logopediche; studio della dizione italiana ed esercizi per la sua corretta pronuncia; eliminazione di cadenze dialettali, problemi di articolazione e di respirazione, al fine di rendere l’interpretazione dei ruoli affidati più sicura e comprensibile.

Il primo anno si concentra sulla lettura corretta di brani tratti da racconti e romanzi della letteratura nazionale ed internazionale, con particolare riferimento a quelli che hanno ispirato film televisivi o cinematografici.

 

Musical – Docente: Alberta Izzo

Il programma di Musical indirizza il futuro performer  a comprendere quali abilità caratterizzano l’attore-cantante-ballerino e lo distinguono dall’attore di teatro nel senso ortodosso del termine. Durante le lezioni si affrontano argomenti teorici essenziali quali la fisiologia del suono, la storia della Commedia Musicale, la tassonomia dei generi e le differenze tra repertori, ma anche l’affinamento di abilità pratiche che stanno alla base del toolkit dell’interprete di Musical. Particolare attenzione si pone allo sviluppo dello strumento “voce”, vero e proprio capitale dell’attore, che viene scomposto, analizzato, rafforzato e preparato in tutta la sua estensione ad affrontare partiture di Musical Theatre impegnative come quelle che si sono susseguite tra gli anni ’70 e gli anni ’90. Da un punto di vista coreografico, particolare attenzione si pone sullo studio di scene studies, ovvero veri e propri draft tratti dal repertorio coreografico originale di coreografi famosi di Musical Theatre quali Bob Fosse o Jerome Robbins.

 

Combattimento Scenico – Docente: Valentina Calandriello

Il programma di Combattimento Scenico è diviso in due fasi:

  1. Prima fase: Potenziare l’ascolto dell’attore, spostare la sua attenzione fuori da sé, risvegliare e connettere i suoi reali impulsi, riconoscere e sbloccare i possibili schemi di comportamento, affinché possa essere presente e reagire genuinamente nel qui ed ora. Lavorare con il corpo significa scoprire e connettersi con ciò che sentiamo emozionalmente e fisicamente. Durante la prima parte del lavoro gli attori si allenano a mantenere la propria attenzione verso l’esterno e soprattutto verso l’altro. Il primo obiettivo del lavoro è portare l’attore a fidarsi del proprio istinto e farsi guidare dal flusso contraddittorio e vertiginoso dei propri impulsi. Per poter essere libero di seguire i propri impulsi l’attore deve rinunciare al controllo, smettere di cercare garanzie e darsi il permesso di sbagliare. Una volta risvegliata l’attenzione, gli allievi imparano ad attivare il corpo, per connettersi con la loro verità fisica ed emotiva: ogni movimento del corpo, ogni posizione fisica produce una risposta emotiva che è direttamente collegata con mente ed emozioni.
  2. Seconda Fase: Allenare il muscolo dell’immaginazione; incorporare le azioni fisiche e le restrizioni di movimento sul set; sviluppare la capacità di seguire qualsiasi indicazione senza perdere la spontaneità; imparare ad abitare una sequenza di movimento imposta e darle vita; comprendere l’importanza di lavorare su Ciò che vedo piuttosto che su Ciò che vedono in me. Spesso su un set l’attore si trova a dover affrontare determinati movimenti o a stare fermo per necessità della macchina da presa. Ci sono segni, cambi di luci, percorsi specifici, e movimenti coordinati al testo che l’attore deve essere in grado di ripetere più volte. È compito dell’attore far sparire la parte tecnica e meccanica per far apparire la vita davanti l’obiettivo. Il modello sistemico permette di viaggiare ripetutamente attraverso un percorso stabilito di segni ed esplorare al suo interno attraverso ritmo, dimensioni e tempo le infinite possibilità. L’immaginazione si allena attraverso l’attenzione.

 

Movimento Scenico – Francesca Sani

L’obiettivo del programma del primo anno è migliorare la consapevolezza corporea degli studenti, trasformando il corpo “ordinario” della vita quotidiana in un nuovo corpo “extra-ordinario”, più cosciente, più autodisciplinato e più sensibile. L’allievo impara ad avere maggiore padronanza del movimento e del ritmo, della gestione dello spazio e della relazione con l’altro, oltre che una coscienza scenica più matura, che sappia trasformare le pulsioni emotive (paura, stress e ansia) in energia al servizio dell’attore.

Il focus è sulla conoscenza e la consapevolezza dell’allievo nel movimento. Riconoscere ed imparare a liberarsi delle tensioni cambiando le abitudini che interferiscono con l’uso libero del proprio corpo. Vengono sviluppate le relazioni nello spazio attraverso esercizi di gruppo mirati ad esplorare gli aspetti dei gesti, restando in una verità emotiva. Nel programma sono inserite: tecniche di rilassamento, tecniche di potenziamento e allungamento muscolare, gestualità e tecnica della postura, conoscenza del corpo e analisi del movimento durante l’azione.

 

Analisi Filmica – Giuseppe Marco 

L’insegnamento di Analisi Filmica ha come tema principale il rapporto tra Cinema e Psicologia e prevede la visione di film del Cinema italiano e internazionale, dagli albori alla contemporaneità. In seguito alla visione, gli allievi sono chiamati ad analizzare elementi chiave del prodotto cinematografico: sceneggiatura, regia, cast artistico, fotografia. Il modulo si incentra su discussioni legate all’analisi dei film proposti e si presta ad essere un luogo di incontro per parlare dei film, traendo da essi temi importanti e confrontandoli con esperienze di vita reale. Attraverso argomenti legati a prodotti cinematografici e a tematiche esistenziali e in stretta connessione con l’arte della recitazione, gli allievi sono chiamati ad esprimere il proprio senso artistico, la creatività e capacità di immaginazione attraverso la realizzazione di componimenti scritti e/o prodotti multimediali.  I film portano a fuggire dalla realtà, fanno riflettere e sono “portatori sani” di una molteplicità di stati d’animo, di emozioni, di sensazioni, di vita vissuta e pertanto gli attori potranno indagare la loro interiorità. I componimenti scritti dagli allievi potranno essere adattati a monologhi ed essere utilizzati eventualmente come materiale di studio.

 

Agenzia e management – Vitaliano Loprete

L’insegnamento si pone l’obiettivo di spiegare l’importanza che riveste un’agenzia nel lavoro dell’attore, nonché il ruolo dell’agente cinematografico. Nelle lezioni del primo anno gli attori imparano a presentarsi sui canali social e davanti ad un casting director. Durante le lezioni illustrate tutte le fasi del lavoro di un agente: dalla cast-list fino alla contrattualistica con esempi pratici anche con l’aiuto di attori professionisti in specifiche masterclass.

Durante l’anno vengono presentati esempi di veri e propri progetti cinematografici, per analizzare il processo di selezione da parte dei casting director ed il flusso di lavoro che un attore deve affrontare durante la sua carriera.

 

Casting Director – Stefano Rabbolini

Il percorso si propone di fornire agli allievi gli strumenti necessari per creare e sviluppare un personaggio attraverso la ricerca della naturalezza, nonché quello di comprendere come affrontare e superare le difficoltà di un provino. Un percorso suddiviso in fasi: dal lavoro sul testo, al lavoro sul proprio sé in favore del personaggio, fino alla conoscenza della macchina da presa come strumento che di per sé ha vita e può creare vita.

Durante le lezioni i ragazzi si misurano con delle scene estrapolate da film e serie tv, che devono imparare a memoria e recitare davanti la macchina da presa.

2° Anno Materie

Recitazione 1 (Metodo Strasberg) – Docente: Daniele Falleri

Il secondo anno di Recitazione 1 di Action Academy è concentrato ad affinare tutte le nozioni apprese nell’anno precedente.

Gli alunni imparano a prepararsi alla scena, a concentrarsi nel caos apparente del set, a ripetere movimenti ed emozioni identici e spontanei ad ogni ciak, a dosare la propria energia davanti alla macchina da presa e ad analizzare la scena con esercitazioni pratiche di acting on camera.

Lezioni specifiche vengono dedicate alla preparazione dei ruoli da affrontare sul set dei contenuti cinematografici realizzati dagli allievi del corso di Creatività e Produzione.

 

Recitazione 2 (Tecnica Meisner) – Docente: Aglaia Mora

Nella prima parte del secondo anno viene perfezionata la Tecnica Meisner, che permette di agire e apparire come persone reali piuttosto che come attori, lavorando sui Repetition Exercises. L’allievo impara ad essere presente nel qui ed ora e a reagire alle circostanze ed emozioni sottese alle parole, fino ad arrivare a quelle che vengono chiamate attività indipendenti.

Alcuni moduli del programma sono dedicati alla recitazione in lingua inglese (Acting in English) che oggi viene molto richiesta sul mercato, grazie alle innumerevoli produzioni internazionali che si appoggiano al nostro paese. Durante le lezioni gli allievi per prepararsi a partecipare a futuri set internazionali, imparano a presentarsi in un selftape in inglese ed a recitare in inglese.

 

Dizione Poetica – Docente: Maria Letizia Gorga

Le lezioni di Dizione del secondo anno si concentrano sulla poesia e sulla recitazione in versi, attraverso lo studio della metrica e della prosodia, nel rispetto delle cesure e delle variazioni tonali, timbriche e musicali. Gli allievi viaggiano nell’universo delle liriche italiane, attraverso la conoscenza dei rappresentanti più autorevoli e delle poesie più emblematiche del percorso creativo di ognuno. Lezioni specifiche vengono dedicate alla messa a punto della dizione delle battute da pronunciare sui set prodotti dagli allievi del corso di Creatività e Produzione.

 

Doppiaggio – Docente: Elena Bianca

L’arte del doppiaggio è una vera professione altamente specializzata, che può diventare un’utile integrazione al mestiere dell’attore, sia nel settore cinematografico, che in quelli dello speakeraggio radiofonico, televisivo, pubblicitario e documentaristico.

L’insegnamento di Doppiaggio è finalizzato all’apprendimento delle tecniche del doppiaggio cinematografico, televisivo e radiofonico, attraverso le quali, gli allievi sono in grado di doppiare se stessi, qualora fosse necessario, come integrazione alla presa diretta di eventuali film, cortometraggi o interviste. Le qualità necessarie ad un aspirante doppiatore sono, oltre alla ‘bella voce’ (che non è indispensabile, visto che ci sono tanti doppiatori dotati di voci particolari e non canonicamente ‘belle’), anche la capacità di immedesimarsi velocemente nei personaggi da interpretare. La naturalezza e la verità interpretativa, sopraggiungono dopo l’apprendimento e la pratica della tecnica.

Una volta acquisita sicurezza, scioltezza recitativa ed uso corretto della dizione, gli allievi si propongono al leggìo, con caratterizzazioni particolari (doppiaggio dei cartoni animati, doppiaggio di anelli di film stranieri e doppiaggio di se stessi ).

 

Musical – Docente: Alberta Izzo

Il programma di Musical del secondo anno conferma gli argomenti introdotti nel primo con approfondimenti più specifici. Si impara a preservare la propria voce attraverso un’attenta igiene vocale, ci si sposta attraverso il meraviglioso mondo del vocal tract e di come il cambiamento delle singole chiavi che lo compongono portano alla modifica degli armonici della voce. Il canto corale diventa centrale e l’interpretazione viene fusa all’interno dello studio metodico e “freddo” della partitura musicale. Con particolare insistenza si pone l’accento tra la differenza del canto nel Musical Theatre e il canto nella Musica Pop, per non confonderli mai in ambito professionale. Da un punto di vista coreutico, l’insistenza sul rafforzamento della memoria coreografica diventerà peculiare per permettere all’allievo di interfacciarsi al mondo del lavoro e dei provini con maggiore sicurezza. Al termine delle lezioni si lavora su un copione originale per consentire al gruppo di mettersi alla prova con le abilità acquisite.

 

Combattimento Scenico – Docente: Valentina Calandriello

L’obiettivo del programma del secondo anno è offrire agli allievi le basi fondamentali del combattimento scenico e fornire loro gli strumenti necessari per poter montare una sequenza di colpi a mani nude. Una volta appresa, la parte tecnica, tutto il lavoro si focalizza nella veritá scenica: Come abitare e mantenere viva la sequenza; come reagire genuinamente; come incorporare il testo nella dinamica fisica della scena piuttosto che “recitare” la situazione ed “eseguire” la sequenza senza davvero viverla. Le lezioni hanno come obiettivo finale un lavoro di scena con testo e dinamiche di violenza o di impedimento fisico. A questo punto del percorso, gli allievi cominciano ad esplorare il mondo del personaggio attraverso il lavoro dell’ “impedimento”. L’impedimento fisico o emotivo è il primo approccio verso la creazione del personaggio attraverso il corpo. Il corpo dell’attore si modifica grazie al lavoro di immaginazione, scoprendo un nuovo baricentro, perdendo il proprio equilibrio per ritrovarne un altro, quello del personaggio. Gli impulsi e l’ascolto dell’attore sono estremamente attivi ma vengono filtrati, alterati e ostacolati dall’impedimento e dalle azioni fisiche. Questo permette di selezionare istintivamente, senza bisogno di disegnare né controllare, gli impulsi che appartengono al personaggio. Le ultime lezioni sono dedicata alla preparazione dinamiche delle sequenze presenti nei contenuti cinematografici prodotti dagli allievi di Creatività e Produzione.

 

Movimento Scenico – Docente: Francesca Sani

Il secondo anno approfondisce ulteriormente il lavoro del primo, consolidando gli strumenti acquisiti ed esplorandone di nuovi:

Gyrokinesis® programma avanzato; risveglio dei sensi; riscaldamento danza modern/contemporanea; esplorazione ed improvvisazione guidata.

Gli studenti esplorano il movimento, sviluppando e memorizzando una sequenza personale nei laboratori su temi specifici. Il materiale studiato durante il primo anno viene arricchito con laboratori su: spazio, ritmo e coordinazione; parola in movimento; ascolto e gestione delle relazioni fisiche; gestualità e controllo muscolare del viso.

 

Storia e Critica del Cinema – Docente: Giulio Vicinelli

Perché dalle contrazioni di un volto possiamo intendere le emozioni? Quali sono le caratteristiche del timbro e del tono vocale che ci comunicano la tristezza o la gioia di una persona come di un personaggio? Quali comportamenti muscolari e vocali dell’attore veicolano questi contenuti emotivi?

Attraverso un‘analisi delle più pregnanti performance attoriali di ieri e di oggi, e utilizzando le più avanzate teorie nel campo della significazione corporea e audiovisiva (teoria dei neuroni specchio e della simulazione incarnata, paralinguistica e teoria dell’audio-visione) la materia offre all’allievo un avanzato strumento di autoanalisi e auto consapevolizzazione circa le possibilità di significato e comunicazione emozionale del proprio corpo e della propria vocalità.

 

Agenzia e management – Docente: Vitaliano Loprete

Durante le lezioni del secondo anno gli attori vengono esaminati periodicamente, ottenendo l’opportunità di entrare nell’agenzia di Action Academy. Nella seconda parte dell’anno accademico gli attori vengono preparati ad affrontare i casting interni per i ruoli scritti dagli allievi del Corso di Creatività e Produzione. A fine anno si lavora per la creazione di uno showreel, strumento fondamentale e vero e proprio biglietto da visita per l’inserimento dell’allievo nel mondo del lavoro.

 

Casting Director – Docente: Stefano Rabbolini

Il percorso del secondo anno verte sulla valutazione periodica degli allievi nell’ottica management professionale. La seconda parte dell’anno è dedicata ai provini per ruoli da interpretare nei contenuti cinematografici prodotti dagli allievi del Corso di Creatività e Produzione.

clap
Aperte le iscrizioni

Contattaci ora
per ricevere informazioni

Action Academy garantisce la massima sicurezza dei propri allievi e insegnanti applicando il PROTOCOLLO DI REGOLAMENTAZIONE COVID-19 (ai sensi del D.P.C.M. 07 Agosto 2020 e s.m.i.)
Scopri di più
close-image
STEFANO GIOVANI
Costumista

Stefano Giovani si diploma al Liceo Artistico di Grosseto e poi all’Accademia di Belle Arti di Roma. Dal 1991 frequenta i primi set cinematografici,
collaborando con registi del calibro di Dino Risi, Tinto Brass e Bigas Luna. Dal 1997 inizia la carriera di Capo reparto Costumista, partecipando a più di 50 produzioni di film e fortunate serie tv, dal 2017 è giurato ufficiale al Pop Corn festival del Corto di Monte Argentario.

GIUSEPPE MARCO
Film

Giuseppe Marco, dopo avere conseguito una laurea in Scienze della comunicazione, approfondisce la sua formazione studiando sceneggiatura cinematografica e televisiva presso Rai Cinema.

Consegue il titolo da giornalista pubblicista occupandosi prevalentemente di costume e spettacolo e seguendo le conferenze stampa di presentazione di film con interviste ai protagonisti per diverse testate del settore.

Lavora come autore televisivo e Casting Director per programmi televisivi su Rai, Mediaset, Sky, Discovery e si occupa della gestione di dipartimenti format per la scrittura e sviluppo di nuovi progetti.

Scrive il romanzo “Vite a mezz’aria” presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino.

Da due anni accademici insegna Film al Corso di Recitazione e le sue lezioni sono incentrate sul rapporto tra Cinema e Psicologia.

VALENTINA CALANDRIELLO
Combattimento Scenico

Diplomata nel “Programma di tecnica Meisner” (Javier Galitò Cava, NY) e alla British Academy of Dramatic Combat (Londra). É trainer teatrale e maestro d’armi (combattimento a mani nude, Fioretto, sciabola, Spada a due mani, spada e brocchiere, pugnale e bastone).  Lavora attualmente nel programma di Tecnica Meisner e nelle accademie di cinema La Bobina e Band a part. Collabora con diversi Direttori e teatri internazionali tra i quali: La Fura del Baus, El Terrat, Balletto Civile, Insolts, Teatro Nazionale di Catalunya, Teatro del Raval, Teatro di Roma, Teatro del Veneto, Teatro stabile dell’ Umbria. Collabora come coreografa con direttori quali: Antonio Latella, Massimo,Populizio, Daniele Abbado, Luca de Fusco, Jordi Casanovas, Empar Lopez, Israel Solá, Roger Pera, Jordi Corominas, Claudio Longo, Massimiliano Farau, Pere Tantiñá

Insegna Movimento e Combattimento scenico in varie scuole  tra Italia, Spagna e Germania: La Bobina, El Timbal, Eolia, Programma di tecnica Meisner, Tatwerk, l’ Accademia d’arte Drammatica Silvio d’Amico, nel SIAMA festival  e nella Scuola europea dell’arte dell’attore Prima del teatro.

Come regista dirige: “Insideout” (Sala Sinestesia- Bcn), “Cuerda” (Teatro Estela Adler – Los Angeles), “Las criadas” (Festival de Talavera de la Reina), “La Estuardo” (Nau Ivanow – Bcn), “Mochila de plomo” (Microteatro Bailen – Bcn), “A coup de Nez” (Teatro Argentina – Roma), “Quien teme a Pepe Perez” (Cotxeres Borrell – Bcn), “A little table in the corner” Tournée (Catalunya).

In audiovisuale, come interprete partecipa a: Romanzo Criminale, L’amore proibito (Anna Negri), The Promise (Terry William), Antico Presente (Lucio Fiorentino), RIS Delitti imperfetti, Distretto di polizia, Antico Presente di Lucio Fiorentino, Love moves de world (Niccoló Bruna), Centaurios, The Revew M2o.

DANIELE FALLERI
Recitazione

DANIELE FALLERI, regista e autore toscano, si trasferisce a Roma nei primi anni ‘90. Studia e lavora con insegnanti e registi americani sviluppando una tecnica incisiva e diretta che si riflette sia sul suo lavoro di regista che di scrittore. Esordisce nella regia cinematografica nel 1996 con il cortometraggio L’ARMADIO presentato in Selezione Ufficiale alla 53° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. L’anno successivo firma la sua prima regia teatrale con lo spettacolo SULLE SPINE (con Urbano Barberini) di cui è anche autore del testo (1° Premio al IV Concorso Letterario Nazionale Lidense – successivamente tradotto in quattro lingue).

Seguono regie di numerosi altri spettacoli teatrali, tra i quali la trasposizione teatrale del film HARRY TI PRESENTO SALLY (con Marina Massironi e Gianpiero Ingrassia – campione d’incassi delle stagioni 2004/06), il kolossal musicale LA DIVINA COMMEDIA. L’OPERA (con Vittorio Matteucci e Noemi Smorra, scene del Premio Oscar Carlo Rambaldi – 2007/08), lo spettacolo tragi-comico ODDIO, MAMMA! (con Franca Valeri e Urbano Barberini – 2009/10) e la commedia brillante IL MARITO DI MIO FIGLIO con Andrea Roncato e Monica Scattini (2013 e 2016/17).

In televisione, è regista di seconde Unità di varie serie televisive (LE TRE ROSE DI EVA 4; SOLO PER AMORE 1 e 2; UN AMORE E UNA VENDETTA; AL DI LA’ DEL LAGO – CANALE 5) oltre a sceneggiatore e story editor (IL COMMISSARIO MANARA 2 – RAI 1; CARABINIERI 2, 3 e 4 – CANALE 5).
Come acting-coach ha al suo attivo circa 20 serie Tv, fra le quali: LE TRE ROSE DI EVA, AL DI LÀ DEL LAGO, QUESTA È LA MIA TERRA, LA SACRA FAMIGLIA, SOTTO COPERTURA, CARABINIERI ecc., pregiandosi di collaborazioni con attori storici del calibro di Nino Manfredi, Franca Valeri, Paolo Villaggio.
È regista e sceneggiatore della webseries SINGLE LADY THE REVENGE, finalista al Roma Web Fest 2016.

Nel 2019, vince il Festival Tulipani di Seta Nera con il cortometraggio LA GOCCIA E IL MARE (con Riccardo Polizzy Carbonelli e Valeria Graci).
Nel 2020 gira la sua prima opera cinematografica: il thriller DIETRO LA NOTTE (con Stefania Rocca, Fortunato Cerlino, Roberta Giarrusso) in uscita nel 2021.
Falleri è uno dei pochi autori teatrali italiani rappresentati a Londra: MY SON’S HUSBAND (Il marito di mio figlio); PINS AND NEEDLES (Sulle spine).

Vede pubblicati dalla Casa Editrice TITIVILLUS (Collana LO SPIRITO DEL TEATRO) i seguenti copioni teatrali:
• “IL MARITO DI MIO FIGLIO” (2012 – con prefazione di Luigi De Filippo)
• “RAPTUS” (2007 – 1° Premio CONCORSO DRAMMATURGIA OGGI)
• “SACRE FAMIGLIE” (2007 – Vincitore TORNEO APPLAUSI, Menzione Speciale della Giuria PREMIO VALLECORSI e PREMIO CAPPELLINO)
• “SULLE SPINE” (2000 – con prefazione di Franca Valeri)

CV DANIELE FALLERI – regista e sceneggiatore

Selezione dei lavori più rappresentativi:
TV – CINEMA – WEB
2020 – Regista e Sceneggiatore – DIETRO LA NOTTE (lungometraggio) – Prod. FENIX ENTERTAINMENT
2018 – Regista e Sceneggiatore – LA GOCCIA E IL MARE (cortometraggio) – Prod. ROSWELL FILM
2017 – Regista 2° Unità – LE TRE ROSE DI EVA 4 (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2017 – Regista – PER FORTUNA di Mirkoeilcane (videoclip) – Prod. FENIX ENTERTAINMENT
2017 – Regista – ALICE di Federica Morrone (videoclip) – Prod. FENIX ENTERTAINMENT
2016 – Regista 2° Unità – SOLO PER AMORE – DESTINI INCROCIATI (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2015 – Regista – LA SERA di Vangroup (videoclip) – Prod. Desiderio
2015 – Regista e Sceneggiatore – SINGLE LADY THE REVENGE (webseries) – Prod. THE JGUANA GROUP
2015 – Regista e Sceneggiatore – IL GRAFFIO (cortometraggio) – Prod. INTERNATIONAL TOUR FILM FEST
2015 – Acting Coach – LE TRE ROSE DI EVA 3 (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2014 – Regista 2° Unità – SOLO PER AMORE (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2013 – Head Writer e Sceneggiatore – IL COMMISSARIO MANARA 3 (serie Tv) – Prod. DAUPHINE – RAI 1
2013 – Acting Coach – LE TRE ROSE DI EVA 2 (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2011 – Regista 2° Unità – UN AMORE E UNA VENDETTA (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2010 – Regista 2° Unità – AL DI LA’ DEL LAGO (serie Tv) – Prod. FIDIA FILM – Canale 5
2010 – Head Writer e Sceneggiatore – IL COMMISSARIO MANARA 2 (serie Tv) – Prod. DAUPHINE – RAI 1
2007 – Set Editor e Acting Coach – QUESTA È LA MIA TERRA 2 (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2006 – Set Editor e Acting Coach – LA SACRA FAMIGLIA (serie Tv) – Prod. FIDIA FILM – Canale 5
2005 – Set Editor e Acting Coach – QUESTA È LA MIA TERRA (serie Tv) – Prod. ENDEMOL – Canale 5
2005 – Set Editor e Acting Coach – SOTTO COPERTURA (serie Tv) – Prod. TREND FILM – Canale 5
2004 – Sceneggiatore – LA NEVE ROSSA (lungometraggio) – Prod.: LONG SHOT PICTURES
2004 – Acting Coach e Sceneggiatore – CARABINIERI 4 (serie Tv) – Prod. FIDIA FILM – Canale 5
2003 – Acting Coach e Head Writer – CARABINIERI 3 (serie Tv) – Prod. FIDIA FILM – Canale 5
2002 – Acting Coach e Sceneggiatore – CARABINIERI 2 (serie Tv) – Prod. FIDIA FILM – Canale 5
2001 – Acting Coach e Sceneggiatore – CARABINIERI (serie Tv) – Prod. FIDIA FILM – Canale 5
2001 – Aiuto Regista – UN DIFETTO DI FAMIGLIA (Tv movie) – Prod. I.I.F. – RAI 1
2000 – Aiuto Regista – UNA STORIA QUALUNQUE (Tv movie) – Prod. SIDECAR – RAI 1
2000 – Regista e Autore – IL MITO DELL’IRONIA: FRANCA VALERI (speciale Tv) – Prod. TREND FILM – RAI INTERNATIONAL
1999 – Aiuto Regista – LINDA E IL BRIGADIERE (serie Tv) – Prod. JUNIOR FILM – RAI 1

TEATRO
2017/19 – Regista e Autore – SULLE SPINE – con Urbano Barberini, Sergio Valastro – Prod. ALTRASCENA
2015/16 – Regista e Autore – IL MARITO DI MIO FIGLIO – con Andrea Roncato – Prod. 8P MANAGEMENT
2014/15 – Regista e Autore – IL TOPO NEL CORTILE – con Elena Russo, Massimo Poggio – Prod. LTM
2012/13 – Regista e Autore – IL MARITO DI MIO FIGLIO – con Andrea Roncato, Monica Scattini – Prod. LUIGI DE FILIPPO
2012 – Regista e Autore – SULLE SPINE – con Urbano Barberini – Prod. ITS ITALIA SPETTACOLI
2009/10 – Regista – ODDIO, MAMMA! – con Franca Valeri, Urbano Barberini – Prod. SOCIETA’ PER ATTORI
2007/08 – Regista – LA DIVINA COMMEDIA. L’OPERA – con Vittorio Matteucci – Prod. NOVA ARS
2007 – Regista e adattamento – QUATTRO MATRIMONI E UN FUNERALE – con Giampiero Ingrassia – Prod. STARDUST INT.
2005/06 – Regista – HARRY TI PRESENTO SALLY – con Giampiero Ingrassia, Marina Massironi – Prod. STARDUST INT.
2001/02 – Regista e Autore – BENZINA – con Loredana Cannata, Cinzia Mascoli – Prod. BEAT 72
2000 – Regista e Autore – TUA CULPA – con Cinzia Mascoli, Giulia Bernardini – Prod. ARIES
2000 – Regista e Autore – WISH TO BE WISH – evento Philippe Starck – Prod. WOLFORD
1999 – Regista e Autore – DON’T FEED THE STARCK – evento Philippe Starck – Prod. WOLFORD
1999 – Regista e Autore – STASERA MI VESTO NUDO – evento Philippe Starck – Prod. WOLFORD

LIBRI
Sono in libreria, pubblicati dalla Casa Editrice TITIVILLUS (Collana LO SPIRITO DEL TEATRO) i seguenti copioni teatrali:
IL MARITO DI MIO FIGLIO (2012 – con prefazione di Luigi De Filippo – tradotto in Inglese e Francese)
RAPTUS (2007 – 1° Premio CONCORSO DRAMMATURGIA OGGI)
SACRE FAMIGLIE (2007 – vincitore TORNEO APPLAUSI, Menzione Speciale della Giuria PREMIO VALLECORSI e PREMIO CAPPELLINO)
SULLE SPINE (2000 – con prefazione di Franca Valeri – tradotto in Inglese, Francese, Croato e Ceco)

PREMI E RICONOSCIMENTI
Vincitore del Premio Vincenzo Crocitti International 2020 alla carriera

“La goccia e il mare” (cortometraggio – regista e sceneggiatore)
Vincitore del Premio Giuria di Varietà al Festival Tulipani di Seta Nera 2019
Vincitore del Premio della Giuria al Festival Corti Sul Mare (Sorrento) 2019
Vincitore Premio Miglior Cast multietnico e Migliore Colonna Sonora all’Italian Black Movie Awards 2019

“Sulle spine” (testo teatrale – autore e regista)
Vincitore del Premio Mario Mieli 2018

“Single Lady the revenge” (webseries – regista e sceneggiatore)
Finalista Roma Web Fest 2015

“Il graffio” (cortometraggio – regista e sceneggiatore)
Finalista International Tour Film Festival 2015

“Quattro matrimoni e un funerale” (spettacolo teatrale – regista e autore adattamento teatrale)
Finalista Premio Golden Graal 2008

“Il topo nel cortile” (testo teatrale – autore)
Vincitore Torneo Applausi 2008
1° classificato Premio di Scrittura Teatrale Fara Nume 2007
Finalista Premio Patroni Griffi 2007
Finalista Premio Letterario Nazionale Città di Chieri 2007

“Raptus” (testo teatrale – autore)
1° Premio Concorso Drammaturgia Oggi 2000
Segnalazione della Giuria Premio Vallecorsi per il Teatro 2000

“Fuoco Lento” (testo teatrale – autore)
Segnalazione della Giuria Premio Vallecorsi per il Teatro 2000
Segnalazione della Giuria Premio Cappellino 2000

“L’Armadio” (cortometraggio – regista e sceneggiatore)
In selezione ufficiale alla 53° Mostra del Cinema di Venezia

-Dai primi anni 2000 i copioni teatrali di Daniele Falleri sono fra i più rappresentati dalle Compagnie Teatrali Amatoriali di tutta Italia [record allestimenti 2015/2016].
-Falleri è uno dei pochi autori teatrali italiani rappresentati a Londra: MY SON’S HUSBAND (Il marito di mio figlio); PINS AND NEEDLES (Sulle spine).

STEFANO RABBOLINI
Casting

Stefano Rabbolini nasce a Milano nel 1974 ed è li che inizia a muovere i primi passi all’interno del mondo dello spettacolo, il suo talento e le sue capacità di talent scout vengono presto riconosciute e diventa prima assistente casting per la soap opera “Vivere” e poi casting director per la soap opera “Cento Vetrine”. Il vero salto qualitativo avviene nel 2010 quando viene scelto come casting director per Mediaset per la serie tv “Come un delfino” prodotta ed interpretata da Raoul Bova.

Dopo il grandissimo successo della serie sul nuoto, inizia a collaborare con la Endemol Shine, Pepito, Paypermoon, Aurora TV ed altre case di produzione, per serie tv di successo come “Vite in fuga”, “L’Allieva”, “Le tre rose di Eva”, “Solo per amore”, “Matrimoni e altre follie”, “Una villa per due”, “Una coppia modello”, ed tante altre.

Lavora anche per progetti cinematografici con Eagle Pictures, IIF, Minerva Pictures, per i seguenti titoli “Sul più bello”, “Nessuno come noi”, “Addio al nubilato”.

AGLAIA MORA
Recitazione - Acting in english

Si diploma alla scuola dell’INDA nel 1996

Studia in America come attrice la tecnica Meisner con Wendy Ward e si sta diplomando come insegnante Meisner con Larry Silverberg. Ha seguito numerosi laboratori con : True Acting Institute with Larry Silverberg, Meisner Technique con Wendy Ward (NYC), Claudio Collovà, Lucia Latour, Ketty Russo, Thomas Bischoff, Stefania De Santis, Romeo Castellucci, Massimiliano Civica; Claudio Morganti, Antonio Latella.

TEATRO

CINEMA & SHORTS

TELEVISIONE

MARIA LETIZIA GORGA
Dizione e Poetica

Attrice e cantante, laureata in Lettere con Lode presso l’Università di Roma La Sapienza con una tesi su Gatta Cenerentola di G.B.Basile e diplomata presso la Scuola Internazionale dell’Attore diretta da Alessandro Fersen, si specializza alla Scuola drammatica di Mosca con il Maestro Anatolj Vassiliev, con cui lavora in Italia e in Russia dal 1990,con un progetto su Ciascuno a suo modo di L.Pirandello.

Ha studiato voce e canto con i maestri: G. De Amicis-Roca, G. Jurova, T. Carcavallo e S. Molik.

Ha lavorato sull’interpretazione e la diffusione della Poesia con Achille Millo, Elio Pecora, Edoardo Sanguineti, il M° Fausto Razzi, la regista Federica Altieri per i Sentieri della poesia, l’Einaudi e il festival Mediterranea diretto da F.Bettini, e per l’Odin Teatret.

Ha realizzato il dvd “Avec le temps, Dalida” e il cd “Viaggio intimo con Mercedes Sosa” tratti dagli omonimi spettacoli,distribuiti dalla CNI,Compagnia Nuove Indye. Quest’ultimo è stato anche presentato ai Concerti del Quirinale.

Ha composto ed interpretato per il Macerata Opera Festival “Mediterranea,onde sonore” melologo per voce ed archi musicato e diretto dal Maestro Cinzia Pennesi e da Carla Magnan, Carla Rebora e Roberta Vacca.

Ha inciso il disco de “La Cantata dei Pastori” di Peppe Barra e del “Decamerone” di Renato Giordano, entrambi con le musiche originali di Lino Cannavacciuolo. Nel disco Satyricon canta i brani di Mario Rivera e Gabriele Coen.

E’ nel film Youth di Paolo Sorrentino e nella sua colonna sonora con il brano “A ma maniere” di P.Sevran.

In teatro è diretta da Vassiliev, De Simone, Albertazzi, Scaparro, Barra, Micol, Ammendola, Sepe, Russo, Pesce, Giordano, Pedroni, Giorgetti, La Manna, Gazzara, Tamburi, Prosperi, Belli, Piccoli, Lombardo Radice, Pera Tantina de La Fura dels Baus, etc.

In cinema e in televisione è stata diretta da Ammendola e Pistoia, Laudadio, Balducci, Izzo, Odorisio, Terracciano, Ponzi, Rocco, Parisi, Graffeo e Manni, Pingitore, Colabona, Mercalli, Inturri, Sorrentino, etc.

Nel 1995 viene premiata come migliore attrice protagonista al festival di Fondi per lo spettacolo “Controfigura” con Franco Castellano.

Unisce da anni alla sua professione di attrice quella d’insegnante di dizione ed educazione della voce presso prestigiose Accademie ed università.

ELENA BIANCA
Doppiaggio

Nata a Milano nel 1965 si forma come attrice e doppiatrice, dopo il diploma all’ISEF, presso il CTA, Centro Teatro Attivo di via Savona, 10 a Milano, dal 1988 al 1992.

Dopo le prime esperienze in teatro, pubblicità e fiction a Milano, viene stata scelta in qualità di ‘ragazza meteo’ da Telepiù (prima emittente satellitare italiana) per il ‘Canale Meteo’, con sede a Londra, ove si trasferisce per quasi due anni (1997-’98), registrando in differita tutti i giorni, le previsioni meteorologiche trasmesse in Italia dalla ‘Weater Channel’ e comparendo in video.

Dalla fine del 1998 ad oggi vive a Roma e lavora come doppiatrice e speaker professionista presso la maggior parte di società di doppiaggio ed edizione presenti nella capitale, per la RAI, LA7 e Mediaset,  ‘prestando’ la sua voce a numerose attrici tra cui: Angela Bassett, Marcia Gay Harden,  Allison Janney, Lisa Edelstein e tante altre.

GIULIO VICINELLI
Storia del Cinema

Giornalista critico cinematografico.

Responsabile di sezione

Uzak-Cose Mai Viste, trimestrale on line di cultura cinematografica Uzak

cura dei contenuti della sezione Screamadelica, scrittura di articoli di critica, approfondimenti specialistici, recensioni e interviste
(Attivita o settore critica cinematografica, analisi filmica e audiovisuale). Collaboratore critico cinematografico

Il Manifesto (Il Nuovo Manifesto soc. coop. Editrice-via Angelo Bargoni, 8/b – 00153 – Roma)

Scrittura di articoli di critica cinematografica e interviste per la sezione Ultravista di Alias\Il Manifesto
(Attività o settore giornalismo cinematografico, critica). Collaboratore redazionale-video maker

Il Corriere Della Sera\Il Corriere.TV

Realizzazione e montaggio dei servizi video brevi “La Milonga Del Papa Vista Da Un Video

Responsabile di sezione CinemaCritico

Scelta dei contenuti, scrittura di recensioni, approfondimenti specialistici, e articoli, correzione, redazione, impaginazione testi propri e altrui per la sezione L’Angolo Critico (Attivita o settore critica cinematografica, analisi filmica)

Redattore CinemaCritico

Scrittura di recensioni cinematografiche (Attivita o settore critica cinematografica)

Compositore

Route 1 Prod.

Composizione, arrangiamento e produzione di musiche originali per il medio metraggio Magna Istria di Cristina Mantis (Attivita o settore composizione musicale)

Compositore

Teatro Stabile Torino – Cavallerizza Reale

composizione, arrangiamento e produzione delle musiche originali per lo spettacolo La Pelle Di Zigrino regia Dominique Pitoisette (Attivita o settore composizione musicale.

FRANCESCA SANI
Movimento scenico

Trentina di nascita, attualmente residente a Roma, ha vissuto tra Trento, Roma, Milano e Londra.
Laureata cum laude nel 2013 in Arti e Scienze dello Spettacolo, settore teatro, all’Università La Sapienza di Roma, con una tesi sui “Sistemi di produzione della danza italiana nella contemporaneità”, è una freelance della danza e dello spettacolo, con attitudini eclettiche nel campo della creatività.
Ha una formazione non accademica come ballerina in danza classica, contemporanea e modern-jazz in Italia (centri privati a Trento, Milano, Roma) e all’estero (N.Y., San Francisco, Los Angeles, Londra).

Nel 1988 inizia un’intensa carriera professionale, principalmente tra Milano e Roma, come ballerina, collaborando con coreografi come Pilobolus, L. Tommassini, G. Landi, F.Miseria, V. Biagi, etc , soprattutto nel settore dell’intrattenimento. Dal 2001 lavora come assistente coreografa di Luca Tommassini prima e Franco Miseria poi e dal 2003 inizia parallelamente a operare in autonomia come coreografa e insegnante di danza e movimento, in bilico tra stili “commerciali” e una ricerca personale, fortemente influenzata dagli studi di tecniche e stili di danza contemporanei.

È impegnata in produzioni nazionali:
-televisive (RAI, MEDIASET, LA7, SKY). Tra le quali “Pop Star”, “Buona Domenica”, “Festival di Sanremo,” “Domenica In”, “Miss Italia”, “Torno Sabato”, “Luna Park”, “L’Ultimo Valzer”, “Ti lascio una canzone”, etc,
-teatrali con Heather Parisi, Enrico Brignano, Massimo Ranieri, Simona Marchini, Enrico Montesano, Tosca D’Aquino, etc, -musicali con Kylie Minogue a Londra, con Vasco Rossi, con Claudio Baglioni, con Neffa, con Daniele Silvestri, con Danilo Rea, etc.,
-in alcune produzioni cinematografiche e in altri ambiti performativi.

Dal 2001 tiene stages di danza modern-contemporanea in diverse regioni italiane e dal 2007 insegna anche a Roma, stabilmente, presso i centri Duncan3.0, IALS, Mitreo/Laboratorio Danzando, Formazione Bartolomei.
Negli anni collabora alla progettazione e all’ideazione di molti saggi/spettacolo di fine anno e di galà di centri di danza in diverse parti d’Italia.

Dal 2005 al 2008 insegna movimento espressivo a giovani attori presso il TEATROLAB di Bologna diretto da Antonio Albanese e Giorgio Comaschi, sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, occupandosi anche dell’ideazione e dell’allestimento di alcuni spettacoli in location non convenzionali bolognesi.

Principalmente attiva nel settore della danza moderna e del movimento espressivo, nel corso degli anni ha considerato altre attitudini creative (recitazione, regia, direzione e consulenza artistica, scrittura, ideazione progetti) e ha sviluppato capacità di tipo organizzativo e gestionale, grazie a un’esperienza maturata sul campo.
Nel 2007 lavora come attrice (oltre che come coreografa) per la sit-com “Hip Hop Hurrà”, prodotta da Disney Channel Italia.

Nel 2011 idea, produce e realizza il video danza “0-one” commissionato dalla Fondazione Ahref di Trento in occasione di IGF Italia 2011.

Il lavoro è stato finalista al festival internazionale di video danza Jumping Frames di Hong Kong 2012 e inserito nella selezione ufficiale di Dance on Camera di New York 2013.
Dal 2012 approfondisce le competenze legate agli ambiti organizzativi, produttivi e di comunicazione, frequentando (a Roma) corsi di alta formazione, seminari e laboratori presso Romaeuropa e 369gradi, Duncan3.0 con il sostegno del Mibac, Dominio Pubblico in collaborazione con Fattiditeatro, Bic Lazio, centro di formazione Cesfor.

Dal 2013 al 2016 collabora con il centro di formazione professionale di Roma FORMAZIONE BARTOLOMEI e con Raffaella Appià (direttrice artistica) come collaboratrice artistica e per la scrittura di progetti per bandi locali e nazionali nel settore formativo, performativo e culturale.
Dal 2013 al 2015 lavora come regista, coreografa e produttrice a un suo personale progetto; Pro°Polis DANCE4YOU, formazione indipendente di danza e performance in location non convenzionali (sospendendo poi l’attività del gruppo per la maternità).

Nel 2016 diventa felicemente mamma di Irene.

Nel 2017 segue il corso di formazione in GYROTONIC EXPANSION SYSTEM® presso il White Cloud Studio di Roma (centro presso il quale opera come trainer) e consegue la certificazione finale di GYROTONIC® Level 1 presso la sede di M ü n s t e r t a l in Germania.
Dal 2017 insegna movimento espressivo presso il centro Action Academy diretta da Nando Moscariello in collaborazione con Maria Grazia Cucinotta e cura l’evento del Gran Ballo di fine anno per i licei dell’istituto scolastico Villa Flaminia, a Roma.

Nel 2018 collabora con Luca Tommassini per il film musicale “Un’avventura” con Laura Chiatti. Regia di Marco Danieli.

ALBERTA IZZO
Musical

Diplomata in danza classica al C.d.c di Alba Buonandi. Frequenta corsi di tip-tap, flamenco, danza contemporanea e modern-jazz.
Nel 2000 si laurea all’I.S.E.F di Napoli.

Nel 2002 entra a far parte del corpo di ballo del musical Bulli e Pupe, regia di F. Angelini, produzione Compagnia della Rancia.
Nel 2003 entra nel cast del musical Hello Dolly con Loretta Goggi e Paolo Ferrari.

Nello stesso anno fino al 2006 interpreta il ruolo della
protagonista femminile nel musical Grease, prodotto
dalla compagnia della Rancia.
Dal 2005 al 2007 interpreta prima il ruolo della
Baronessa Schereder e poi quello della protagonista
femminile Maria nel musical Tutti insieme appassionatamente, regia di Saverio Marconi.

Dal 2007 al 2011 lavora come attrice e soubrette nello show Buonasera di e con Gigi Proietti.
Dal 2007 al 2009 interpreta il ruolo di Daphne nella commedia teatrale Il Divo Garry con Gianfranco Jannuzzo e Daniela Poggi.

Nel 2010 entra nel cast dell’opera drammatica La Strada con Massimo Venturiello e Tosca.
Nel 2013 interpreta il ruolo di Cecilia Valencia protagonista femminile del musical W Zorro di Stefano D’Orazio.

Nel 2015 e’ la voce della luna nello show Brachetti che sorpresa. Nello stesso anno interpreta il ruolo di Amapola, protagonista femminile dell’opera drammatica Polvere di stelle.
Nel 2016 lavora per il Teatro Stabile di Trieste “La Contrada” come coreografa per lo spettacolo “Pronto Mama?!”.
Nel 2017 interpreta il ruolo di Isabella, protagonista femminile nel musical Be Italian, in scena in Paraguay.
Dal 2004 collabora con il Dott. Massimo Borghese come terapista della voce.
Dal 2006 e’ direttrice artistica di corsi di Musical Theatre per ragazzi in varie scuole italiane.

Il contenuto è protetto